Loading...

DROMEDARY MARKET

Shalatin è una piccola città nell'estremo sud d'Egitto, ultimo avamposto del paese prima di entrare nel triangolo di Hala'ib (area di circa 20.000km2 amministrata attualmente dall'Egitto ma storicamente contesa con il confinante Sudan).

Il paese è diviso in tre parti. A nordest il porto, verso l'interno la piccola cittadina e a sudovest la vasta area del mercato dove avviene il più importante commercio di cammelli (dromedari) d'Egitto.

Gli animali arrivano fin qui dall'Eritrea e dal Sudan (Bishary e Sudani) stipati in camion di media grandezza o in casi molto rari, come in passato, in carovane. Lo scopo del commercio è alimentare, motivo per cui i maggiori acquirenti sono ricchi macellai (gazaar) in candida galabeya (lunga tunica piena di tasche interne) provenienti in aereo dalla capitale per acquistare svariate decine di capi ad un prezzo che può andare dalle 200/600€ fino alle 1300€ circa per cammello. La fase della vendita avviene in maniera molto animata davanti ai cammelli raggruppati a cui viene lagata una zampa con strisce di stoffa per evitare che scappino. Il prezzo dell'animale è valutato in base al sesso e al peso che viene stabilito a occhio da persone molto esperte capaci di identificare anche il peso della pelliccia ed avere su tutto l'animale uno scarto di pochi etti. Una volta stabilito il numero di capi, gli animali vengono visitati dal veterinario e marchiati per poi essere caricati sui camion e trasferiti in un'area recintata divisa in ampi spazi chiusi dove resteranno in quarantena prima del lungo viaggio che li condurrà nei macelli del Cairo.

Back to Work

SITE BY DU2DESIGN.COM

WORK

- THE ROOM OF DANCE -

- KOGI -

SRI LANKA

COLOMBIA

©ROBERTO MASTROCINQUE 2019